Blockchain: la guida semplice per capire di cosa si tratta e quali opportunità offre

Blockchain: la guida semplice per capire di cosa si tratta e quali opportunità offre

Che cos’è la blockchain e quali opportunità offre nel mondo e-commerce.


Se gestisci un negozio online, è molto probabile che tu abbia sentito nominare la parola “blockchain” di cui si parla pressoché in ogni forum sull’innovazione e la tecnologia.

In questo articolo troverai i concetti più importanti per capire  la Blockchain in modo da poterlo sfruttare a tuo vantaggio e utilizzarlo al meglio. Imparerai quindi che cos’è e come funziona.

Ma prima… Spieghiamo che cosa non è.

Che cosa NON è una Blockchain.

Prima di descrivere la Blockchain, inizieremo a chiarire cosa NON è. Molte persone fraintendono i termini e i concetti, commettendo diversi errori che ora andremo a smentire:

  • La blockchain non è sinonimo di una valuta criptata come Bitcoin. “Blockchain è la tecnologia. Bitcoin è solo la prima manifestazione mainstream del suo potenziale”, dice Marc Kenigsberg.
  • Blockchain non è un linguaggio di programmazione.
  • Blockchain non è una codificazione crittografica.
  • Blockchain non è una IA o una tecnologia di Machine Learning.

Se hai pensato che Blockchain corrisponda ad una delle idee precedenti, non preoccuparti perché non sei il solo. Ma ora capirai nei dettagli cosa sia.

Vuoi migliorare le tue pagine di prodotto? Leggi il seguente articolo: “Ecommerce e pagine prodotto: finalmente pubbliche le linee guida Nielsen 2020” e integra le recensioni alle schede dei tuoi prodotti/servizi!

A tal proposito iscriviti ad eShoppingAdvisor.com per raccogliere il maggior numero di feedback possibile da parte dei tuoi clienti.

Ti stai chiedendo perché dovresti farlo? Clicca qui e scopri tutti i vantaggi del nostro servizio!

Quindi… Che cos’è la blockchain? Ecco la spiegazione.

blockchain guida per ecommerce

Blockchain è il nome di una tecnologia completamente nuova. Come afferma il nome, è una sequenza di blocchi o gruppi di transazioni che sono concatenati insieme e distribuiti tra gli utenti.

“La blockchain è un libro mastro digitale e incorruttibile di transazioni economiche che può essere programmato per registrare non solo transazioni finanziarie ma praticamente tutti i valori.” (Don & Alex Tapscott)

In poche parole, funziona come una registrazione immutabile di transazioni che non richiedono di fare affidamento su un’autorità esterna per convalidare l’autenticità e l’integrità dei dati. Le transazioni sono tipicamente economiche, ma in realtà è possibile memorizzare qualsiasi tipo di informazione nei blocchi.

Anche se la chiamiamo “nuova tecnologia”, le origini della blockchain risalgono al 1991 quando Stuart Haber e Scott Stronetta pubblicarono “How to Time-Stamp a Digital Document” nel Journal of Cryptography. Tuttavia, è proprio in questo momento storico che la sua popolarità è aumentata, in particolar modo grazie al successo di Bitcoin e di altre valute crittografiche.

“Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System” è stato pubblicato da Satoshi Nakamoto nel 2009, e il valore della valuta ha raggiunto il suo massimo storico massimo di 19.783,21 dollari il 17 dicembre 2017. Da quel momento, Blockchain è stato sulla bocca di tutti.

Stai affrontando al meglio le festività? Leggi qui: “10 statistiche da conoscere per affrontare le festività in modo più produttivo“!

Ma come funziona la blockchain?

Il valore della tecnologia Blockchain deriva dalla sicurezza distribuita del sistema. Per questo motivo, ci sono diverse caratteristiche che sono completamente necessarie per sviluppare o utilizzare una Blockchain.

Descriviamo i 5 concetti chiave che stanno alla base di questa tecnologia così come la conosciamo oggi:

  • Hash crittografico
  • Libro mastro immutabile
  • Rete P2P
  • Protocollo di consenso
  • Convalida dei blocchi o “estrazione”.

Blockchain e Hash crittografico.

Un hash è una funzione crittografica che trasforma qualsiasi dato in ingresso in una stringa di numeri di lunghezza fissa. Ogni singolo ingresso della funzione hash produrrà un output diverso, e il risultato è deterministico: se si utilizza lo stesso ingresso, il valore di uscita sarà sempre lo stesso.

Una delle caratteristiche più importanti di queste funzioni è che la conversione è a senso unico: non è possibile invertire la funzione per generare l’ingresso originale.

La funzione Hash genera un codice univoco da ogni ingresso diverso. La Blockchain utilizza le funzioni Hash per creare un identificatore univoco di qualsiasi blocco di transazioni. Ogni blocco include il valore Hash del blocco precedente.

Blockchain come Libro mastro immutabile.

blockchain libro mastro immutabile

Questa caratteristica è strettamente correlata alla precedente. Poiché ogni blocco della catena contiene l’hash della precedente, non è possibile modificare alcun blocco senza cambiare l’intera catena. Quindi la catena funziona come un libro mastro digitale immutabile.

Blockchain e Rete P2P

La blockchain non ha bisogno di alcuna autorità fiduciaria esterna o interna. Questo è possibile perché i dati della catena sono distribuiti tra tutti gli utenti.

Ogni utente ha la propria copia delle transazioni e dei blocchi hashed, che diffondono le informazioni di ogni nuova transazione a tutta la rete. In questo modo, non è possibile per nessuno modificare le informazioni nella catena, poiché non sono memorizzate da una singola entità ma per un’intera rete di utenti dei nodi.

Una volta che un blocco di transazioni viene convalidato, viene aggiunto alla catena e ogni utente aggiorna le proprie informazioni locali. Anche se un intruso dovesse modificare la tua catena locale, la rete non accetterà alcun blocco dalla catena alterata.

Blockchain e protocollo di consenso

Gli utenti devono raggiungere un accordo sulla validità della catena prima di aggiungere altri blocchi.

Ogni volta che i aggiunge un nuovo blocco, tutti gli utenti devono convalidarlo utilizzando un protocollo comune. Generalmente si raggiunge un consenso sulla correttezza di un nuovo blocco con i metodi Proof of Work o Proof of Stake.

Se il blocco è valido, viene considerato come parte della Blockchain e si possono aggiungere nuovi blocchi.

Come possiamo riassumere tutto ciò in parole semplici?

La blockchain in parole semplici: ecco quali sono le sue potenzialità nel mondo e-commerce

In poche parole, la blockchain è:

  • Un archivio di dati condiviso, criptato e decentralizzato.
  • Totalmente sicura, in quanto offre informazioni inalterabili e inattaccabili.
  • Un database aperto agli utenti che può essere modificato esclusivamente sotto il consenso di tutti.
  • Aperto e chiaro: tutti i dati sono ben visibili agli utenti.

Ma in che modo può aiutare i negozi online?

Beh, devi sapere che la chiave è proprio la sicurezza.

Con la crescita degli acquisti online e con l’aumento del numero di persone che iniziano a pagare con Bitcoin (che, ti ricordiamo, si basa sulla tecnologia Blockchain), il mondo e-commerce sta cercando dei modi per rendere più sicure le transazioni sul web. Alcuni vedono la blockchain come la soluzione per eccellenza.

Tra i vantaggi che la blockchain può portare al commercio elettronico c’è sicuramente un abbassamento dei costi di transazione. Il costo delle transazioni blockchain è infatti inferiore a quello delle transazioni online tradizionali.

Le blockchain pubbliche applicano una commissione di circa 1 centesimo per ogni transazione; quelle private offrono costi ancora più bassi. Ciò rende questa tecnologia un metodo di pagamento preferibile dai commercianti online come te, tanto che i costi così bassi stanno favorendo i prima tanto temuti micro-pagamenti rapidi.

Non è tutto: la blockchain può anche fornire una maggiore sicurezza dei dati. La natura decentralizzata di questa tecnologia (a differenza dei dati memorizzati su un server centrale) rende estremamente difficile per gli estranei penetrare i dati ed eseguire azioni non autorizzate.

Infiltrarsi nella rete richiederebbe uno sforzo estremamente difficile e costoso poiché ogni nodo della rete si opporrebbe a qualsiasi attacco alla catena.

L’unico modo per aggirare questa difesa è attraverso un “attacco del 51%”, dove un aggressore si infiltra contemporaneamente nella maggior parte dei nodi, che si trovano in tutto il mondo.

Questo stesso decentramento porta anche ad una maggiore affidabilità dei dati, poiché protegge le aziende dalla perdita di dati a causa di guasti ai server o disastri naturali.

Un altro vantaggio della blockchain è una migliore gestione della catena di approvvigionamento. Molti grandi distributori hanno adottato questa tecnologia (o la stanno testando) al fine di ridurre i costi e la complessità delle loro catene di fornitura. Blockchain può infatti aiutare i rivenditori a ridurre le pratiche burocratiche e le altre attività associate alle spedizioni internazionali.

Ora sai che cos’è la blockchain e come può aiutarti. Sei pronto ad approcciarti alle nuove tecnologie in modo da ottimizzare le vendite online e rendere ancor più sicuri i metodi di pagamento? Sappi che hai tutto il nostro sostegno!

Pubblicato in B2B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto sul blog eShoppingAdvisor!