Checklist per ecommerce: i punti fondamentali per un eshop di successo

checklist per ecommerce

Checklist per ecommerce: verifica se hai tutti i requisiti per fare successo con il tuo ecommerce.


Il tuo ecommerce ha dei punti da migliorare? Scoprilo leggendo questa checklist!

Gestisci un negozio online e vorresti migliorare il suo tasso di conversione?

Sappi che prima di tutto dovresti verificare che il tuo eshop sia perfetto sotto tutti i punti di vista.

A questo proposito noi di eShoppingAdvisor.com abbiamo stilato una checklist per ecommerce: leggi tutti i punti e, se vuoi, segna su un foglio o sul tuo computer quali aspetti del tuo sito dovresti migliorare.

Iniziamo subito!

Hai già effettuato l’iscrizione ad eShoppingAdvisor.com? Non aspettare oltre! Raccogliere recensioni è fondamentale per curare i rapporti con la clientela, di cui ti parleremo nel primo punto della checklist!

1) Checklist per ecommerce: attenzione per il cliente

L’attenzione per la clientela è fondamentale per la reputazione del tuo eshop.

Ecco di seguito quali punti dovresti curare affinché gli utenti siano felici quando acquistano dal tuo sito:

  • Recensioni: i feedback dei tuoi clienti sono indispensabili per guadagnare fiducia online. Inoltre gestirle al meglio ti consente sia di migliorare il rapporto con i consumatori sia di guadagnare di più. Non raccoglierle solo sul tuo sito ma iscriviti ad una piattaforma di recensioni pubblica, come eShoppingAdvisor.com. Ridurrai i sospetti sulle recensioni false.
  • User experience, ovvero l’esperienza utente sul tuo eshop.
  • Metodi di pagamento: metti a disposizione quelli più sicuri per il cliente, possibilmente senza disdegnare il pagamento in contrassegno.
  • Servizio di spedizione (compresa l’email di conferma ordine, di avvenuta spedizione e il tracking del pacco).
  • Assistenza clienti (dovrebbe essere sempre puntuale, precisa e rintracciabile negli orari indicati sul sito).
  • Categorie dei prodotti/servizi e filtri.
  • Newsletter.
  • Politica dei resi.
  • Pagina Chi siamo ed eventuali video di presentazione.
  • Breadcrumb, letteralmente “briciole di pane”, ovvero i link mediante i quali l’utente può compiere il percorso a ritroso. Per esempio Categorie/Abbigliamento sportivo/T-shirt. Se l’utente clicca su Categorie (o Abbigliamento sportivo) può tornare in quella pagina in pochi secondi.
  • Sconti e coupon periodici.

checklist per ecommerce: attenzione per il cliente

2) Checklist per ecommerce: strategia di marketing multicanale

Un aspetto che devi assolutamente curare del tuo ecommerce è la strategia di marketing multicanale.

Ti stai forse chiedendo in che senso?

Ebbene, il tuo sito deve apparire sul web in numerosi canali. In questo modo potrai consolidare sia brand awareness che reputazione online.

Ecco qualche esempio:

A proposito di posizionamento, sai che con la registrazione ad eShoppingAdvisor.com si ottengono i Rich snippet per la ricerca organica? Questi favoriscono non solo una migliore posizione su Google, ma anche un aumento del CTR (Click Through Rate).

3) Checklist per ecommerce: il blog aziendale

Il blog ti consente di far conoscere meglio la tua azienda, guadagnare reputazione e fiducia nonché posizionarti meglio su Google.

Leggi il nostro articolo a riguardo: “Cosa sapere per avviare il blog per il tuo ecommerce“!

Vuoi invece sapere qual è la formula vincente per la web reputation?

Guarda il seguente video!

4) Checklist per ecommerce: punta sulla SEO

La SEO, ovvero l’ottimizzazione per i motori di ricerca, consente a Google e agli altri motori di comprendere meglio il tuo sito e la tua azienda.

Uno degli obiettivi principali della SEO è quello di rendere i siti web privi di errori per i motori di ricerca.

I vantaggi sono diversi:

E tanto altro ancora.

Vuoi conoscere qualche best practice SEO? Eccola:

  • keyword research
  • link building
  • ottimizzazione di:
    • immagini
    • title
    • meta description
    • heading tags
    • URL
    • contenuti
  • risoluzione di errori 404
  • risoluzione di contenuti duplicati (anche mediante redirect 301)

5) Checklist per ecommerce: lavora sul tuo sito partendo dalla recensioni.

Le recensioni, specialmente quelle negative, ti consentono di individuare le pecche commesse durante il processo di vendita oppure errori presenti nel sito.

Dovresti dunque analizzare le recensioni negative ed apportare al tuo eshop le correzioni più opportune.

6) Checklist per ecommerce: utilizza uno strumento di analisi 

L’utilizzo di uno strumento di analisi (come Google Analytics) ti permette di monitorare il comportamento dei clienti.

Di conseguenza puoi scovare eventuali errori o imprecisioni nel tuo sito e correggerli nell’immediato.

7) Checklist per ecommerce: sei nuovo nel settore? Investi sugli annunci.

Uno dei modi più veloci per ottenere visibilità online è sicuramente la pubblicità.

Ti consigliamo di investire sul PPC specialmente se il tuo negozio è nuovo nel settore, ma anche quando devi lanciare offerte a tempo limitato.

Grazie al PPC puoi pubblicizzare il tuo ecommerce sui social, sulle pagine dei risultati di Google, su Youtube…

Vorresti degli spunti interessanti per i tuoi annunci? Ecco un articolo che fa al caso tuo: “Digital marketing: Come trasformare le recensioni in annunci pubblicitari efficaci!“.

8)  Checklist per ecommerce: video dimostrativi.

Checklist per ecommerce: video dimostrativi

Girare dei video sul tuo eshop e sui prodotti/servizi offerti ti consente di “umanizzare” la tua azienda e di guadagnare la fiducia degli utenti.

Puoi girare sia dei video di presentazione che video esplicativi (dove mostrerai l’utilizzo di prodotti in maniera semplice e chiara).

Mi raccomando: la qualità del video deve essere ottima!

9) Checklist per ecommerce: lavora sul tasso di abbandono del carrello.

Il tasso di abbandono del carrello può essere problematico per molti eshop. Si tratta di un valore molto importante, in quanto è spesso indice di problemi nel processo di check-out.

Prendi opportune misure per ridurlo: la reputazione del tuo ecommerce ne gioverà, e di conseguenza anche i tuoi guadagni.

Vuoi sapere cosa fare per diminuire questo valore? Leggi il seguente articolo: “Tasso di abbandono del carrello: 6 semplici mosse per ridurlo (fin da ora)“.

10) Checklist per ecommerce: analizza i tuoi concorrenti e le loro strategie.

Ultimo (ma non meno importante) punto della nostra checklist è la competitor analysis, ovvero l’analisi della concorrenza.

Questo particolare studio ti consente di ideare un’ottima strategia di marketing nonché di lavorare al meglio sulla SEO.

Ecco di seguito i principali punti di quest’analisi:

  1. individua i principali concorrenti del tuo ecommerce, ovvero chi vende prodotti/servizi al tuo stesso target utenti
  2. raccogli informazioni sui competitor ed individua le loro principali strategie di marketing
  3. elabora le informazioni raccolte utilizzando grafici, report e dashboard
  4. effettua una gap analysis, ovvero l’analisi del divario tra i tuoi risultati e quelli della concorrenza

Conclusioni

Hai già messo in pratica tutti i punti della checklist per ecommerce?

Ottimo lavoro: il tuo shop online è probabilmente uno dei migliori sulla piazza.

Se invece devi ancora lavorare per migliorarlo non preoccuparti. Gestire un negozio online non è sicuramente un lavoro semplice e l’ottimizzazione richiede tempo, denaro e costanti studi.

Però non perdere tempo ed inizia subito ad ovviare i problemi del tuo eshop, per esempio con la raccolta e la gestione delle recensioni.

Iscriviti subito ad eShoppingAdvisor.com e scopri tutti i vantaggi della nostra piattaforma!

Team eShoppingAdvisor

Siamo un Team di persone appassionate con il chiaro obiettivo di far emergere sul web il portale eShoppingAdvisor.com quale guida di riferimento per lo shopping online ed efficace strumento per migliorare costantemente il posizionamento sul web dei piccoli e medi-ecommerce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *