Marketing plan per ecommerce: 5 dritte per far funzionare davvero il tuo piano di marketing digitale

marketing plan per e-commerce

5 importanti consigli che ti aiuteranno a migliorare il marketing plan del tuo ecommerce.


Se gestisci un negozio online o vuoi aprirlo e vuoi che il tuo marketing plan sia davvero efficace, hai bisogno di alcune strategie di e-commerce marketing per acquisire nuovi clienti e invogliare i vecchi clienti a tornare nel tuo negozio.

Oggi ti forniremo delle importanti dritte per migliorare il tuo piano di marketing, in modo che tu possa convogliare maggior traffico sul tuo sito, costruire relazioni di fiducia con i clienti e recuperare le vendite perse.

Pronto a far crescere il tuoi guadagni?

Allora iniziamo subito!

1) Marketing plan per ecommerce – Definisci il ciclo di vendita

Quanto tempo ci vuole prima che un cliente effettui un acquisto sul tuo sito?

Sapere come i clienti si muovono attraverso il processo di vendita può essere utile in modo da poter creare le migliori strategie di e-commerce marketing possibile.

Se non si sa quanto tempo impiega un cliente per completare il ciclo di vendita sarà difficile individuare su quali piattaforme ci dovrebbe essere la pubblicità o quando e quanto il retargeting e l’invio di e-mail pubblicitarie dovrebbe essere aggressivo.

Il tuoi potenziali acquirenti diventano clienti in una settimana, un mese, un anno?

Definire il tuo ciclo di vendita richiederà, ovviamente, alcune ricerche e test che puoi delegare a un esperto di digital marketing. Non temere: sono soldi ben spesi!

2) Marketing plan per ecommerce – Ottimizza il processo di checkout

Riduci il tasso di abbandono del carrello ottimizzando il processo di acquisto. Questa è una di quelle strategie di e-commerce marketing che spesso viene trascurata dalle aziende, ma è forse la più importante!

Ci vuole così tanto tempo a costruire la fiducia con i potenziali clienti per convincerli ad acquistare… Ma hai bisogno di consolidare questo rapporto di fiducia anche durante tutto il processo di checkout.

Se tale processo è regolare e affidabile dall’inizio alla fine, aumenterai il tasso di conversione e abbasserai il tasso di abbandono del carrello.

E a proposito di ottimizzazione del processo di checkout…

3) Marketing plan per ecommerce – Rendi il processo di checkout il più semplice possibile

dritte per piano di marketing ecommerce

Cerca di raccogliere tutto in una pagina. Se per il check out non puoi fare a meno di includere più pagine, prendi in considerazione l’idea di mostrare una barra di avanzamento in fondo ad ogni pagina in modo che i tuoi clienti possano visualizzare quanto tempo ci vorrà a concludere il checkout.

Non è tutto! Al fine di rendere il processo il più semplice possibile, dovresti rendere i pulsanti facili da trovare: più tempo un cliente trascorre nella ricerca del pulsante utile ad arrivare al passaggio successivo (o addirittura a cercare il pulsante di checkout) più diventa frustrato.

Vuoi dei consigli per realizzare una pagina di checkout ideale?

Dividi un’unica pagina in tre sezioni. La prima sezione dedicala alle informazioni sulla spedizione, la successiva alla fatturazione e l’ultima alla revisione dell’acquisto.

Includi foto del prodotto o dei prodotti che il cliente sta acquistando e scomponi l’importo totale in modo che l’acquirente possa vedere quanto sta pagando effettivamente per la spedizione.

Il checkout su un’unica pagina, oltre a rendere il processo molto più rapido e semplice, consente ai clienti di visualizzare facilmente tutte le informazioni inserite e tornare indietro per apportare correzioni senza premere alcun pulsante.

4) Marketing plan per ecommerce – Umanizza il tuo marchio

La gente si fida delle persone, quindi fai in modo che i clienti vedano i volti dietro il tuo marchio adottando una strategia di marketing Human to Human.

Carica sul tuo sito e sulle pagine social dei video che mostrano come sono fatti i tuoi prodotti abbinati a testimonianze e foto inviate dai clienti.

Comunica con gli acquirenti attuali e futuri, rispondendo a tweet, recensioni e commenti.

Monitora ciò che i clienti dicono: non limitarti a rispondere in modo freddo a commenti o recensioni negative.

Prenditi il tempo necessario per inviare risposte più lunghe e utili per gli acquirenti: ciò dimostrerà loro il tuo interesse per la clientela e l’assiduo lavoro del servizio clienti.

Inoltre non dimenticare di ringraziare chi lascia recensioni positive! I commenti positivi sono quelli che più ti aiutano ad acquisire ulteriori clienti per via del principio della riprova sociale: se molte persone apprezzano o fanno una cosa, allora gli altri tenderanno a imitare il loro comportamento.

Vuoi raccogliere tantissime recensioni online, rispondere ai feedback positivi e negativi e guadagnare meglio? Iscriviti subito a eShoppingAdvisor.com, il portale di recensioni per e-commerce! Clicca qui per conoscere tutti i vantaggi della registrazione.

5) Marketing plan per ecommerce – Email Marketing e automazione della posta elettronica

L’email marketing ha un ritorno sull’investimento medio del 122%, 4 volte superiore a canali come i social media, la pubblicità diretta per corrispondenza e la ricerca a pagamento.

A tal proposito puoi invogliare gli utenti a fornirti le loro e-mail quando fanno un acquisto, raccoglierle attraverso campagne di social media e sul tuo sito web in cambio di coupon o sconti.

La creazione di una strategia di email marketing può coinvolgere sia email indipendenti che automazioni. Puoi anche impostare l’invio di e-mail automatiche dedicate all’abbandono del carrello nonché quelle da inviare dopo un ordine e dopo l’iscrizione al sito e/o al servizio di newsletter.

Email automatiche in caso di abbandono del carrello

Le email per recuperare un carrello abbandonato vengono inviate ai clienti registrati al tuo negozio online quando non concludono il processo di acquisto lasciando i prodotti nel carrello.

Si tratta di un “promemoria amichevole” che aiuta la tua azienda a recuperare le vendite perse.

Email automatiche di benvenuto

Impostando email di benvenuto automatiche, i tuoi clienti riceveranno automaticamente un messaggio di posta elettronica al momento della prima registrazione al sito.

Puoi includere un breve messaggio di presentazione del tuo marchio (magari una storia simpatica a riguardo) ed esprimere la tua felicità riguardo l’iscrizione. Se vuoi puoi anche includere un coupon di benvenuto per invogliare i clienti ad effettuare il primo o il secondo acquisto nel tuo negozio.

Email automatiche sugli ordini dei clienti

Queste mail sono perfette per tenere i clienti aggiornati sui loro acquisti.

Ci sono diverse e-mail che possono far parte di questa categoria. Ecco qualche esempio:

  • un’e-mail di conferma che informa i clienti che hai ricevuto i loro ordini,
  • un’e-mail di spedizione che conferma che gli articoli sono stati spediti,
  • un’e-mail che dice che prodotti sono stati consegnati.

Tramite la registrazione a eShoppingAdvisor potrai anche inviare una quarta mail automatica, ovvero quella in cui chiedi di recensire l’esperienza di acquisto con il tuo negozio!

Ricevere feedback dai clienti è utile sia per i futuri acquirenti che cercano informazioni sull’affidabilità del tuo e-commerce sia per il tuo business, in modo che possa continuare a crescere e migliorare.

In conclusione

Oggi hai potuto leggere 5 dritte che non puoi assolutamente tralasciare durante la stesura di un ottimo piano di marketing!

Non aspettare oltre: inizia subito a metterle in pratica e iscrivi il tuo e-commerce ad eShoppingAdvisor.com!

Pubblicato in B2B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto sul blog eShoppingAdvisor!