3 dritte per richiedere le recensioni ai tuoi clienti nel modo giusto al momento giusto

richiedere recensioni ai clienti nel modo giusto

Vuoi sapere come richiedere le recensioni ai tuoi clienti in maniera impeccabile? Ecco i consigli firmati eShoppingAdvisor!


La richiesta, da parte degli utenti del web, di poter acquistare su Internet in maniera sicura, senza subire truffe o altre situazioni spiacevoli, ha favorito la nascita di tanti sistemi di raccolta recensione interni ai siti e del portale eshoppingavisor.com quale unico portale pubblico e indipendente specializzato sul mondo e-commerce.

Inoltre è possibile scrivere recensioni spontanee ovunque come ad esempio su Google My Business, sui social network, etc…

Si tratta di piattaforme su cui poter reperire tutte le informazioni possibili riguardo i negozi online, tra cui probabilmente il tuo!

Se si parte da questo assunto è abbastanza ovvio che soddisfare i clienti diventa una prerogativa fondamentale per riuscire ad ottenere delle buone (volendo aspirare più in alto, anche ottime!) recensioni che permettano di essere un volano per il conseguimento di una sempre più ampia fascia di acquirenti.

Infatti i clienti, o i potenziali tali, sono sempre spinti dalla curiosità e dall’interesse di sbirciare sul web prima di concedersi l’acquisto di un determinato prodotto o servizio.

Molto spesso, infatti, conta più la recensione presente su un sito (autorevole) rispetto a quello che può essere spiegato direttamente sull’e-commerce.

Ecco perché, quindi, raccogliere recensioni positive è sempre la giusta strada per fare carriera. E per acquisirne tantissime è necessario richiederle direttamente ai clienti.

Ma come farlo nel modo giusto e al momento giusto? Ecco, di seguito, delle dritte che ti aiuteranno fortemente in questo senso.

La riprova sociale: il miglior biglietto da visita per un’attività (o un prodotto)

Robert Cialdini, psicologo statunitense nonché insegnante di marketing dell’Arizona State University, ha dedicato parte della sua carriera alla psicologia sociale.

Più nello specifico, ha cercato di mettere nero su bianco le cosiddette Armi della Persuasione.

A riguardo, ha pubblicato molteplici libri nei quali spiega i processi cognitivi e relazionali della persuasione interpersonale, riassumendole in sette principi fondamentali che possono essere così brevemente schematizzati:

  • Impegno e coerenza: consiste nell’azione, da parte del venditore, di sfruttare (a suo favore) possibili interessi che emergono nell’acquirente;
  • Reciprocità: l’essere umano ha bisogno di contraccambiare un favore che gli è stato fatto (soprattutto se questo non era stato esplicitamente richiesto)
  • Riprova sociale: le persone tendono a voler provare ciò che, già un numero piuttosto ampio di persone, ha provato. Alla base di questo assunto sta il concetto di “moda”.
  • Autorità: se in fase di esplicazione di un concetto, ma anche di un prodotto, vengono fatti dei riferimenti a delle fonti autorevoli, allora la possibilità di persuasione è più spiccata;
  • Simpatia: si riferisce alla capacità di creare empatia, e un contatto umano con l’interlocutore;
  • Scarsità: dimostrare come limitata nel tempo la disponibilità di un determinato bene.

Che cosa può azzeccarci Cialdini e le sue sei regole con la necessità di raccogliere la recensione di un cliente?

Beh, in realtà basta leggere con attenzione il principio della riprova sociale che sottende al concetto di moda e al suo sviluppo.

Le persone, in linea di massima, sono favorevolmente sospinte dal provare un prodotto o un servizio che è già stato provato da altri, soprattutto se questi altri l’hanno già recensita positivamente.

Per questa ragione avere un buon nome e un riscontro favorevole da parte della propria clientela significa avere la concreta possibilità di ottenere un buon riscontro da parte di potenziale nuova clientela.

Far leva sulla riprova sociale significa, in qualche modo, vantarsi del proprio buon nome e dell’idea favorevole che la tua clientela ha già di te.

Per riuscire a diffondere questo pensiero è indispensabile che i tuoi clienti lascino una recensione su di te, su tutti i canali a tua disposizione.

Eshoppingadvisor.com, Google, pagine Facebook dedicate espressamente alla tua attività, il sito personale del tuo e-commerce… Sono tutte piattaforme che hanno bisogno di essere correttamente alimentate dai tuoi clienti per dimostrare la loro soddisfazione e per farti spiccare tra gli altri.

Sapevi che ora è possibile condividere le recensioni scritte su eShoppingAdvisor.com anche sulla propria pagina Facebook creando una tab denominata “Recensioni ESA”?  Le stesse recensioni sono ora condivisibili anche sull’e-commerce creando a zero stress una pagina “Parlano di noi”!

Farsi lasciare una recensione: impresa alquanto ardua!

chiedere recensioni ai clienti

Se hai un negozio online sai molto bene che chiedere ai clienti di lasciare una recensione positiva è un’impresa alquanto ardua!

Molto spesso i clienti sono maggiormente predisposti a lasciare una recensione quando sono stati insoddisfatti, mentre lasciano correre eventuali occasioni nelle quali sono stati pienamente contenti della loro esperienza.

È, in linea di massima, quello che succede un po’ a tutti: si è sempre molto propensi a sottolineare le eventuali mancanze e negligenze, ma si danno per scontati i tanti aspetti positivi.

Quando si ha bisogno di far veicolare un messaggio positivo della propria attività è indispensabile riuscire a coinvolgere attivamente il cliente per convincerlo (o persuaderlo, come direbbe Cialdini) a dedicare parte del suo tempo ad una breve recensione.

La necessità di un riscontro positivo può essere indispensabile specialmente quando si avvia una nuova attività e si ha bisogno di farsi conoscere.

Non va inoltre dimenticato che, anche nell’ambito dell’imprenditoria (soprattutto giovanile!) le recensioni sono una vera e propria manna dal cielo.

Sono infatti in grado di attestare la professionalità di un imprenditore che, proprio perché alle prime armi, rischia di essere “scartato” nell’iniziale fase di valutazione e selezione.

Per queste ragioni è indispensabile avere la capacità di chiedere esplicitamente una recensione al proprio cliente.

In alcuni casi, però, l’imprenditore stesso è restio a chiedere al cliente di esprimere un giudizio a suo favore. È importante comprendere che alla base di questa richiesta sta la possibilità, concreta, di allargare il proprio business.

Ecco perché è indispensabile riuscire ad individuare delle tecniche che permettano di ottenere il risultato…

Come, e quando, chiedere al proprio cliente di lasciare una recensione?

Esattamente come esistono delle regole di persuasione in grado di coinvolgere il cliente nel processo di acquisto, esistono dei cosiddetti escamotage per ottenere, a tutti gli effetti, la recensione desiderata.

Per convincere il cliente a lasciare una recensione è fondamentale utilizzare una mail o un SMS con un link apposito (diretto alla piattaforma di recensioni).

Cliccando su questo link il cliente può dedicarsi alla stesura delle poche righe necessarie per dare un feedback positivo della propria esperienza.

Inviare manualmente le mail di invito a recensire ad ogni acquirente è, come ben saprai, impossibile! Per questo noi di eshoppingadvisor.com offriamo ai nostri clienti abbonati i servizio di invito automatico.

Tale servizio invia una mail e/o un SMS ai tuoi clienti con un breve testo e un link diretto per la scrittura della recensione.

Una volta pubblicato (dopo la nostra approvazione), il feedback comparirà nella pagina personale del tuo negozio su eShoppingAdvisor!

Di norma il consiglio è quello di chiedere la recensione nel momento di maggiore soddisfazione del cliente, ovvero alla ricezione del pacco. Vietato aspettare settimane o addirittura mesi!

Questo escamotage ti offre una maggiore possibilità di ricevere la recensione che tanto desideri.

Nel momento in cui il cliente è pienamente soddisfatto dell’acquisto ha una maggiore predisposizione emotiva e una concreta propensione a dare un giudizio positivo dell’esperienza.

Tutto a vantaggio del tuo business!

L’importante quindi è cogliere il momento di massima soddisfazione e cavalcare l’onda della gioia del tuo cliente.

Piccoli trucchi per incentivare la scrittura di una recensione positiva

A volte può essere utile rendere ancor più felice il cliente affinché scriva una recensione positiva.

Per esempio potresti emettere uno sconto al momento dell’iscrizione alla newsletter, oppure inviare un piccolo omaggio (campioncini, un buono sconto del 5%) insieme all’ordine.

Insomma, piccole sorprese che, se possiedi tutte le carte in regola, incrementeranno non solo la voglia di scrivere un feedback positivo ma anche quella di comprare nuovamente dal tuo ecommerce!

Trovi delle similitudini con il principio di reciprocità espresso da Cialdini?

Hai ragione, funziona proprio così. Se tu mi hai offerto uno sconto io mi sentirò in debito con te e mi sdebiterò attraverso una semplice recensione!

Richiesta semplice, chiara e diretta

Se hai piacere che il tuo cliente ti lasci una recensione devi essere chiaro. Se inizi a girarci troppo intorno il rischio è quello di indispettirlo e di finire con il non ottenere il risultato sperato.

Anzi, potresti perfino ottenere l’effetto contrario: una recensione negativa, nonostante i tuoi sforzi nella realizzazione di un servizio impeccabile.

Se invii una mail o un messaggio allega un link apposito nel quale cliccare ed essere già rimandati alla pagina corretta per scrivere la recensione (come ti abbiamo spiegato nel paragrafo “Come e quando chiedere al proprio cliente di lasciare una recensione?”).

La semplificazione dei passaggi è un elemento fondamentale per poter rendere immediato il feedback senza dover costringere il cliente a girovagare per il sito senza capirne granché!

In alternativa, se richiedi a voce la recensione, cita il sito in cui vorresti che venisse fatta.

Se hai un sito personale o una pagina Facebook, spiega che gran parte dei tuoi clienti utilizzano questo sistema per conoscere la tua attività. Specifica anche che molti di loro sono arrivati a te sospinti proprio dalle recensioni positive che hanno trovato.

Infine, abbi cura di utilizzare un linguaggio adeguato e coerente alle modalità di comunicazione che utilizzi.

Se nel tuo sito e nelle varie mail di conferma dell’ordini usi un linguaggio informale, anche al momento della richiesta della recensione devi mantenere la stessa impostazione.

Si tratta non solo di una scelta di coerenza, ma anche di un metodo per mantenere il contatto con il tuo cliente.

Anche nel caso di richiesta verbale è utile utilizzare un linguaggio e un aplomb in linea con quelli che hanno contraddistinto il tuo rapporto con l’interlocutore.

Il linguaggio è lo strumento essenziale per veicolare il messaggio di richiesta di recensione. Quindi dovrà assolutamente essere gentile, riguardoso ed ematico nei confronti del cliente, così da riuscire ad avere maggiore possibilità di conseguire l’obiettivo.

Per concludere: tre dritte per ottenere la tua, meritata, recensione!

Nel corso dell’articolo abbiamo approfondito tutti gli escamotage utili per riuscire ad ottenere una recensione da parte dei tuoi clienti.

Tuttavia c’è da dire che molto dipende dalla tipologia di attività che conduci.

Di fatto, il punto di partenza, è porsi una serie di domande, le classiche che si porrebbe un giornalista: Come? Dove? Cosa? Quando? Perché?

  • Come chiedere: dipende dal tipo di attività. I mezzi maggiormente usati sono, indubbiamente, SMS ed e-mail.
  • Dove farsi recensire: la risposta giusta è… Ovunque! eshoppingadvisor.com, Facebook, Google e chi più ne ha più ne metta.
  • Cosa: qualità del servizio, dei prodotti, rapidità di consegna, sono solo alcuni degli elementi valutabili sulla nostra piattaforma. Chi legge la recensione, infatti, deve avere un’idea completa dei punti salienti del servizio.
  • Quando: cogli il momento di massima soddisfazione del cliente, solo così avrai la concreta possibilità che la recensione sia a tutti gli effetti positiva.
  • Perché: netto miglioramento dei guadagni, visibilità ed affermazione rispetto ai concorrenti. Ecco fondamentalmente perché richiedere i feedback.

Ricorda, inoltre, che alla base della richiesta deve stare l’empatia con il tuo cliente. Per questo è indispensabile coccolarlo e farlo sentire speciale.

Dunque ampio spazio a sconti particolari, promozioni e trattamenti speciali.

Puoi per esempio concedere una percentuale di sconto sul primo acquisto o un omaggio all’interno del pacco!

Insomma, ora sai perché, dove, come e quando richiedere una recensione ai tuoi clienti.

Cosa aspetti? Iscriviti subito ad eshoppingadvisor.com ed inizia a raccogliere tantissimi feedback!

Team eShoppingAdvisor

Siamo un Team di persone appassionate con il chiaro obiettivo di far emergere sul web il portale eShoppingAdvisor.com quale guida di riferimento per lo shopping online ed efficace strumento per migliorare costantemente il posizionamento sul web dei piccoli e medi-ecommerce.

Posted in B2B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *