Landing page: che cos’è e come crearla per aumentare i tuoi guadagni

landing page cos'è e come crearla

Scopri che cos’è una landing page e i trucchi per costruirla il maniera efficace (ed incrementare i tuoi guadagni).


Landing page: significato e definizione

Nello scorso articolo abbiamo parlato di come gestire al meglio le recensioni online dei tuoi clienti. Oggi invece vogliamo parlarti della landing page e di come puoi sfruttarla per aumentare i guadagni del tuo ecommerce.

Ma che cos’è una landing page e perché è così importante?

Landing page significa letteralmente “pagina di atterraggio”. In questo caso l’atterraggio è il raggiungimento dell’obiettivo, il momento in cui un utente compie l’azione da te desiderata.

Nello specifico, questa particolare pagina è uno strumento di marketing costruito ad hoc per vendere un prodotto o un servizio.

Ecco i due modi più comuni per sfruttare una landing page:

  1. Per intercettare utenti che hanno necessità di risolvere un problema/desiderio ben specifico. La pagina offre dunque la soluzione diretta ai loro bisogni o problemi, spingendoli all’acquisto, al contatto telefonico/email, richiesta di una demo etc. Questa variante è la più utilizzata in quanto consente di attrarre gli utenti già interessati ad un prodotto/servizio ed evitare ulteriori opere di convincimento.
  2. Per intercettare utenti interessati ad un argomento ben specifico. In questo caso si offre un prodotto come un ebook o un articolo in formato pdf in cambio dell’indirizzo email, utilizzato poi per l’invio di newsletter o DEM (email pubblicitarie). In questo caso l’obiettivo è quello di fidelizzare l’utente e portarlo successivamente all’acquisto o alla richiesta di un servizio.

Oggi ci concentreremo principalmente sulla prima variante di landing page, ovvero quella orientata alla risoluzione diretta dei bisogni dell’utente.

In questo modo, grazie ai nostri consigli, potrai creare la tua landing page efficace ed incrementare le entrate del tuo eshop fin da subito.

Anche le recensioni, se gestite correttamente, possono aiutarti a guadagnare meglio. Leggi il nostro articolo a riguardo “Recensioni online: sai che possono incrementare del 95% i tuoi guadagni?” ed iscriviti subito ad eShoppingAdvisor.com per monitorare i feedback dei tuoi clienti, scrivere risposte efficaci e soprattutto guadagnare di più!

Clicca qui per scoprire tutti i vantaggi della registrazione!

E ora iniziamo subito con i consigli per creare un’ottima landing page.

1) Landing page per ecommerce: offri contenuti interessanti

I contenuti della landing page dovrebbero essere stimolanti e condurre l’utente esattamente all’acquisto/registrazione/contatto…

Allo stesso tempo però non dovresti essere prolisso, pena il sopraggiungimento della noia del lettore e il conseguente abbandono della pagina.

Concentrati su questo: quando qualcuno visita una landing page vuole trovare subito una soluzione ai suoi problemi.

Ecco per esempio 2 formule di copywriting perfette per questa tipologia di pagina:

  • Before – After – Bridge: descrivi prima di tutto la situazione attuale del visitatore, mostrando assoluta empatia. Successivamente descrivi quanto potrebbe essere roseo il futuro. Come ultimo step (il Bridge) illustra al visitatore come arrivare dalla condizione di partenza a quella finale, passando dunque dal Before all’After.
  • PAS (Problem – Agitation – Solution): esponi il problema riscontrato dal visitatore. Descrivi in maniera brillante e dettagliata quanto sia fastidioso questo problema. Fornisci al lettore la tua soluzione.

landing page efficace per eshop

Per descrivere la situazione o il problema dei visitatori potresti utilizzare le recensioni dei tuoi clienti.

Non è raro infatti che i recensori utilizzino frasi come la seguente:

“Prima di conoscere pincopallino.it e i suoi prodotti avevo forti problemi a trovare degli abiti della mia taglia ed un negozio online che offrisse il reso gratuito. Dopo aver provato questo sito non lo mollo più: la varietà delle taglie ed il reso totalmente gratuito mi consentono di fare shopping online in totale serenità.”

Puoi quindi sfruttarle come spunto per i tuoi contenuti oppure mostrarne direttamente gli screenshot a conferma delle tue parole.

In questo modo i clienti compiranno l’azione richiesta sulla landing page con maggiore disinvoltura.

Sai perché funziona? Per il principio della riprova sociale, di cui abbiamo parlato nei seguenti articoli ”Cos’è la riprova sociale e perché tutti nel mondo ecommerce ne parlano.” e “Riprova sociale: 5 esempi che ti sorprenderanno per migliorare le tue vendite”.

2) Landing page per ecommerce: offri una sola possibilità ai visitatori ma più di una call to action

In genere le landing page che offrono una sola possibilità agli utenti convertono molto meglio di quelle che offrono due o più opzioni.

La tua pagina dovrebbe quindi fornire una sola soluzione ai visitatori, in modo da non confonderli né pretendere troppo da loro.

Hai bisogno di chiedere più di un’azione ai tuoi potenziali clienti? Non c’è problema, puoi sempre creare più di una landing page!

Per quanto riguarda i pulsanti call to action (CTA), questi devono presentarsi più volte ma proporre la stessa chiamata all’azione. Il nostro consiglio è dunque quello di collocarli in posizioni differenti lungo tutta la landing page.

Attenzione però a non strafare o i potenziali clienti si sentiranno pressati!

Sai dove potresti inserire il link verso la tua landing page? Te lo diciamo noi: negli articoli del tuo blog aziendale e negli annunci pubblicitari!

Leggi il seguente articolo per sapere come utilizzare i feedback dei tuoi clienti per scrivere annunci incisivi: “Digital marketing: Come trasformare le recensioni in annunci pubblicitari efficaci!

3) Landing page per ecommerce: rimuovi il menu del sito

Avere la possibilità di navigare all’interno del sito potrebbe distogliere l’attenzione dell’utente da ciò che è veramente importante, ovvero la conversione.

I visitatori dovrebbero dunque avere un’unica possibilità, ovvero quella descritta dalla Call to Action. Nient’altro.

A questo proposito dovresti eliminare le potenziali fonti di distrazione, come il menu di navigazione del sito.

Gli utenti non potranno così passare da una pagina all’altra del tuo eshop, ma potranno semplicemente acquistare, registrarsi o contattarti!

4) Landing page per ecommerce: fai chiarezza sulle spese di spedizione

landing page eshop e spese di spedizione

I clienti, durante i loro acquisti online, apprezzano la trasparenza (soprattutto per quanto riguarda i prezzi).

Nella landing page del tuo ecommerce devi sempre scrivere i dettagli sulle spese di spedizione ed esporli in modo chiaro e ben visibile.

Per esempio se la pagina riguarda una promozione temporanea del 50%, potresti scrivere la seguente frase:

“50% su tutti i libri (spese di spedizione incluse)!”

oppure

“50% su tutti i libri e spese di spedizione a 1 € (per ordini superiori ai 39 €)!”

5) Landing page per ecommerce: includi un video aziendale

Mostra ai clienti, con un video della durata di pochi minuti, il funzionamento e i vantaggi del prodotto/servizio promosso sulla landing page.

Il video dovrebbe essere assolutamente professionale e dovresti utilizzare parole semplici e concise.

Ti diamo un consiglio bonus: mostra il tuo volto. Questo comportamento è utilissimo per guadagnare la fiducia dei potenziali clienti (e guadagnare di più!).

Conclusioni

Ora sai come creare una landing page efficace per il tuo ecommerce e come, di conseguenza, migliorare nettamente le tue vendite.

Come hai potuto leggere, anche le recensioni dei tuoi clienti hanno una parte importantissima nelle landing page.

Dunque cosa aspetti? Inizia subito a raccoglierle, monitorarle e sfruttarle per guadagnare meglio: registrati ora ad eShoppingAdvisor.com!

Vuoi conoscere meglio la nostra azienda? Leggi cosa possiamo fare per te e scegli il profilo più adatto al tuo ecommerce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *