Tasso di abbandono del carrello: 5 semplici mosse per ridurlo (fin da ora)

tasso di abbandono del carrello: come ridurlo

Come ridurre drasticamente il tasso di abbandono del carrello e quali sono i motivi che spingono i potenziali clienti a non completare l’acquisto.


Tasso di abbandono del carrello: ecco come calcolarlo

Hai lavorato duramente sul tuo eshop, sul suo posizionamento sui motori di ricerca e su una strategia di marketing efficace. I visitatori sono tanti ma allo stesso tempo troppi clienti continuano a riempire il carrello e ad abbandonarlo.

Quali sono le cause di questo comportamento? Perché i clienti non concludono l’acquisto?

Non preoccuparti: dopo aver letto questo articolo ed applicato tutti i nostri consigli vedrai il tasso di abbandono del carrello ridursi notevolmente.

Ma, prima di tutto, come si calcola questo particolare valore?

Ebbene, per ottenere la percentuale esatta relativa al tasso di abbandono puoi utilizzare Google Analytics.

Questo tool, in seguito alla registrazione, ti permette – tra le numerose funzionalità – di analizzare il percorso degli utenti nel tuo ecommerce.

Per calcolare il tasso di abbandono utilizzando Analytics devi innanzitutto verificare quanti acquisti sono andati a buon fine in un determinato periodo di tempo (dunque quante persone hanno visualizzato la pagina di conferma ordine).

Successivamente devi confrontare questo numero con gli utenti che hanno visualizzato la pagina checkout.

La formula per calcolare il tasso di abbandono è dunque la seguente:

(n° conferma ordine / n° checkout) x 100 = tasso abbandono carrello

E ora entriamo nel vivo dell’articolo: ecco a te 5 semplici mosse per ridurre questo valore e guadagnare meglio.

Come potrai leggere tra qualche secondo, le recensioni online ti aiutano a ridurre il tasso di abbandono del carrello.

Registrati subito ad eShoppingAdvisor.com per raccoglierle, monitorarle e gestirle correttamente (a vantaggio dei tuoi guadagni)! Vuoi sapere qualcosa di più sulla nostra piattaforma? Clicca qui per leggere tutti i vantaggi e richiedere una demo gratuita!

1) Ridurre il tasso di abbandono del carrello: punta sulle recensioni dei clienti

Numerosi utenti abbandonano il carrello senza completare l’acquisto perché non trovano abbastanza recensioni sul tuo eshop oppure non trovano feedback recenti.

Cosa puoi fare per aumentare il tasso di conversione ed abbassare, di conseguenza, quello di abbandono del carrello?

Ecco 3 suggerimenti utili:

  1. Iscriviti ad un sito di recensioni per ecommerce, come eShoppingAdvisor.com, per farti conoscere sul web e consolidare brand awareness e reputazione online.
  2. Invita i tuoi clienti (anche quelli passati) a recensire il tuo negozio. In questo modo le tue recensioni saranno numerose e costantemente aggiornate.

    Con l’iscrizione alla nostra piattaforma potrai usufruire del sistema automatico di invito – post acquisto – sia per i già clienti sia per i clienti futuri. Non dovrai dunque preoccuparti di inviare manualmente ogni richiesta: ci pensa eShoppingAdvisor!

  3. Rispondi sempre alle recensioni dei clienti, positive o negative che siano. Questo comportamento contribuisce a ridurre la distanza tra consumatore e venditore creata dal web, e a guadagnare fiducia online.

ridurre tasso di abbandono del carrello

Vuoi sapere nei dettagli come gestire le recensioni dei tuoi clienti? Leggi il seguente articolo, in cui ti offriamo diversi consigli a riguardo: “Recensioni online: 5 consigli per gestirle meglio (guadagnandoci di più)“.

2) Ridurre il tasso di abbandono del carrello: lavora sulle spese di spedizione

Uno dei motivi di abbandono del carrello sono le spese di spedizione troppo alte.

Per risolvere questo problema puoi adottare una tra le seguenti strategie. Ecco di seguito quali:

  • metti ben in chiaro (sulla home) il prezzo di spedizione base ed offri la spedizione gratuita a chi raggiunge una certa soglia di spesa.
  • Utilizza degli escamotage per annullare periodicamente le spese di spedizione. Puoi per esempio sfruttare le festività, il periodo dei saldi, il lancio di nuovi prodotti (associando le spese di spedizione gratuite all’acquisto delle novità).
  • Offri agli utenti due diverse possibilità: un corriere express e un corriere standard. Il primo per le spedizioni più veloci e il secondo per quelle più lunghe di qualche giorno. In questo modo darai ai clienti la possibilità di scegliere autonomamente se risparmiare oppure ottenere in breve tempo i prodotti.

Vuoi sapere come calcolare le spese di spedizione al fine di ottimizzarle? Leggi l’articolo che abbiamo pubblicato a riguardo: “E-commerce – come calcolare le spese di spedizione“!

3) Ridurre il tasso di abbandono del carrello: offri una registrazione rapida

Spesso gli utenti abbandonano il carrello perché via dei troppi campi da compilare al momento del checkout e della registrazione dell’account.

Cosa puoi fare in merito? Il modo più semplice è quello di consentire ai clienti di concludere gli acquisti senza l’obbligo di registrazione.

Un’alternativa è quella di ridurre i campi da compilare, lasciando soltanto quelli strettamente necessari.

Oppure puoi fare come noi di eShoppingAdvisor.com ed offrire ai clienti una registrazione rapidissima tramite Facebook/Google.

tasso di abbandono del carrello e registrazione clienti

4) Ridurre il tasso di abbandono del carrello: elimina le spese impreviste

Tantissimi clienti abbandonano il carrello al momento del checkout per via di un’improvvisa maggiorazione dei prezzi.

Ricorda: i prezzi sono un tasto dolente per gli utenti, specialmente se non sono chiari fin da subito. E non è raro che i clienti scrivano dettagli su questo problema nelle recensioni online, influenzando anche i futuri acquirenti.

Per migliorare questa parte del tuo eshop permetti ai clienti di visualizzare il totale effettivo dell’ordine già nella pagina del carrello (e nell’eventuale finestrella riassuntiva).

5) Ridurre il tasso di abbandono del carrello: migliora l’usabilità del tuo eshop

Generalmente, quando i clienti non capiscono come utilizzare il sito, impiegano troppo tempo a visualizzare i prodotti e/o ad effettuare il pagamento, non concludono l’ordine.

Un’ottima mossa per ridurre il tasso di abbandono del carrello è quella di migliorare l’usabilità del tuo negozio online, offrendo ai clienti una navigazione assolutamente semplice ed intuitiva.

Non hai le competenze necessarie per farlo?

Fidati di noi e contatta un esperto: ogni centesimo speso per pagare un professionista è un centesimo investito.

Conclusioni

Il tasso di abbandono del carrello troppo alto è un problema che affligge tantissimi eshop. Inoltre, realisticamente parlando, un valore veramente impossibile da azzerare.

Puoi però ridurlo grazie a dei miglioramenti da apportare direttamente sul tuo sito e lavorando sulla reputazione online, affinché i clienti siano stimolati a concludere l’acquisto.

Inizia subito a mettere in pratica i nostri consigli e registrati ad eShoppingAdvisor.com!

Vuoi sapere nei dettagli cosa può fare la nostra piattaforma per il tuo ecommerce?

Guarda il seguente video:

Team eShoppingAdvisor

Siamo un Team di persone appassionate con il chiaro obiettivo di far emergere sul web il portale eShoppingAdvisor.com quale guida di riferimento per lo shopping online ed efficace strumento per migliorare costantemente il posizionamento sul web dei piccoli e medi-ecommerce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *