Una strategia omnichannel per il marketing del tuo e-commerce.

strategia omnichannel marketing per ecommerce

Ecco una strategia di marketing omnichannel che puoi applicare al tuo negozio online per guadagnare meglio.


Negli scorsi articoli abbiamo parlato del marketing omnichannel e di quanto sia fondamentale adottarlo per un e-commerce. Per far maggiore chiarezza abbiamo anche esposto le differenze tra strategia omnicanale e multicanale.

Ma come si mette in pratica una strategia omnichannel? Qual è il modo consigliato per gestire tutti i canali di comunicazione con gli utenti in maniera fluida?

Vediamo, di seguito, tutti i passaggi di una strategia che potresti adottare (ovviamente non in maniera autonoma, ma mediante l’aiuto di un web marketer esperto).

1) Il tuo e-commerce dovrebbe essere globale, ma allo stesso tempo agire a livello locale con una strategia di marketing a contenuto localizzato.

Se il tuo negozio online spedisce a livello internazionale, allora non c’è modo migliore per aumentare la fiducia dei visitatori locali che mostrare il tuo sito web nella loro lingua e valuta di riferimento.

Non è tutto. Se vuoi davvero che i tuoi utenti vivano un’esperienza completa di marketing omnichannel, il tuo sito deve mostrare più di una semplice versione tradotta delle pagine originali. I tuoi clienti dovrebbero sentirsi locali anche se stanno interagendo con un’azienda globale.

Nike è un perfetto esempio di un’azienda che fa dell’ottimo marketing internazionale omnicanale (non potrebbe essere il contrario con tutti quei soldi in banca!).

Ecco un confronto di come appare il suo sito in Italia:

nike marketing omnichannel in italia

Ed ecco come appare in Vietnam:

nike vietnam marketing omnichannel

Non solo la lingua è diversa, ma anche il contenuto è diverso.

Ma non fermarti qui per quanto riguarda la localizzazione!

Ad esempio probabilmente sei al corrente di quanto siano importanti le recensioni dei clienti.

Ora immagina questo: persone provenienti dalla Francia che leggono recensioni di altre persone che hanno scritto in francese. Persone dal Messico che leggono recensioni di altri messicani.

Se la localizzazione delle recensioni sul sito non attira acquirenti… Beh allora cosa potrebbe farlo?

2) Non trascurare mai la versione mobile del tuo e-commerce.

Ricorda: gran parte degli utenti naviga e acquista online utilizzando il proprio dispositivo mobile, che sia smartphone o tablet.

C’è solo un problema…

La stragrande maggioranza dei siti per dispositivi mobili è ancora in ritardo rispetto ai più ingombranti siti desktop. Il che mina completamente qualsiasi tentativo di marketing omnicanale.

Sappi che se il tuo sito non è responsive, ovvero ottimizzato per dispositivi mobili, le conseguenze principali possono essere le seguenti:

  • gli acquirenti ne parleranno nelle recensioni (probabilmente in maniera negativa) e per il principio della riprova sociale chi leggerà il feedback tenderà a non entrare nemmeno sul tuo sito;
  • gli utenti che non riescono a navigare sul tuo sito dal cellulare andranno ad acquistare dalla concorrenza.

Questo non è quello che vuoi, giusto?

Allora ti consigliamo fortemente di ottimizzare il tuo sito per mobile. Il prima possibile!

In ogni caso sappi che le dimensioni dello schermo non sono l’unica limitazione di un sito non ottimizzato per i dispositivi mobili.

Tra le penalizzazioni principali troviamo anche la velocità: più una pagina è lenta, maggiori sono le possibilità che l’utente esca senza che questa non abbia neppure finito di caricare.

La velocità di caricamento ideale per una pagina web è inferiore ai 4 secondi… Impossibile se il tuo sito non è mobile friendly.

3) Consenti ai tuoi clienti di acquistare non solo dal tuo sito web.

Potrebbe sembrarti un controsenso, ma non è così.

Ti ricordiamo infatti che una strategia di marketing omnichannel deve seguire tutti i passaggi di un utente e accompagnarlo nel percorso di acquisto in maniera fluida.

Ecco un esempio di cosa potresti fare tramite i social:

  • i tuoi clienti (o futuri clienti) vedono la foto o il video di un tuo prodotto su Facebook. Nel post della foto c’è il link allo stesso contenuto su Instagram, preceduto da una Call to Action (ad esempio “Vieni a trovarci anche su Instagram!”).
  • I clienti cliccano sul link, mettono il like anche alla foto pubblicata su Instagram e notano il tag shopping, che gli permette di acquistare il prodotto in un attimo, proprio in quel momento.
  • I più convinti acquisteranno subito, altri ci metteranno un pochino, altri ancora magari non acquisteranno… Eppure sicuramente hai la possibilità di convertire bene e di accontentare sempre più clienti.

E probabilmente ne parleranno quando li inviterai a scrivere una recensione sul tuo e-commerce, no?

A proposito di chiedere feedback ai clienti… Hai già provato il servizio di richiesta automatico di eShoppingAdvisor.com? Iscriviti subito per usufruire di questo e di tanti altri vantaggi!

4) Crea con il tuo blog delle guide all’acquisto.

Crea, con il tuo blog, contenuti freschi come guide all’acquisto (che possono essere segmentate e suddivise in informazioni stagionali e basate sul cliente).

Le guide all’acquisto stagionali e i lunghi post in stile blog riportano più spesso i clienti a vedere cosa c’è di nuovo disponibile.

Non solo: queste guide eliminano lo stress e i dubbi da parte dei consumatori che si interrogano sulla qualità e sull’utilizzo dei prodotti (e magari sulla loro vestibilità, nel caso dei negozi di abbigliamento online).

E, come abbiamo scritto nell’articolo “Marketing omnichannel & multichannel: differenze e opportunità per far decollare le tue vendite“, uno degli obiettivi principale del marketing omnicanale è proprio quello di ridurre lo stress dei clienti.

Le guide all’acquisto possono anche essere suddivise per personalità (regali per diversi tipi di papà, ad esempio), e possono prevedere la collaborazione con un influencer.

Possono anche essere una grande opportunità per l’upsell: se mostri oggetti che si completano a vicenda, per esempio in un outfit estivo, può essere difficile per il cliente acquistarne solo uno.

Ovviamente gli articoli del blog devono essere aggiornati costantemente e inviare un link ai prodotti citati.

In alternativa, se non puoi aprire un blog, puoi fare la stessa identica operazione sulle pagine social: articolo (in questo caso di poche righe), foto e link ai prodotti!

In conclusione

Oggi ti abbiamo parlato di una piccola strategia di marketing omnichannel, che ti permetterà di guadagnare meglio, fidelizzare la clientela e, probabilmente, anche ottenere molte recensioni positive.

E a proposito di recensioni… Cosa aspetti? Iscriviti subito su eShoppingAdvisor.com e migliora la tua reputazione online e le tue entrate!

Pubblicato in B2B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto sul blog eShoppingAdvisor!