This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
10/01/2018 0 426

Fotografia e negozi on line, cosa c’è da sapere

Gli anglofoni le chiamano product photos e sono le immagini dei prodotti che vengono venduti nei negozi on line. Hai mai riflettuto su quanto l’impatto visuale possa rivelarsi decisivo per il tuo commercio su Internet? Troppi utenti resistono ancora all’ acquisto sul web perché temono di non sapere riconoscere i dettagli della merce.

Ecco cosa vogliamo farti sapere noi di eShoppingAdvisor.com

 La fotografia è forse il medium numero uno, l’interfaccia primaria che media il rapporto tra cliente e venditore. I comparti dell’abbigliamento e della cosmetica sono forse quelli maggiormente legati alla validità delle product photos, che dovranno rispettare almeno una regola: restituire più esattamente possibile l’immagine della merce. Le recensioni negative ai prodotti, spesso interpretano la mancata attenzione a questi aspetti come un segnale di inaffidabilità. Ecco perché una cattiva gestione delle foto potrebbe rovinare la web reputation del vostro negozio scatenando giudizi sfavorevoli.

Vediamo dunque quali sono i punti da conoscere rispetto a questo tema:

  •  Foto professionali sul sito: La texture di un vestito o di un fondotinta devono essere quanto più simili alla realtà. Il colore di un rossetto deve rispecchiare i reali toni e sottotoni, caldi o freddi. La dimensione di un anello non deve apparire più grande di quello che è davvero. Immaginate come tutto questa possa essere reso al meglio se le foto venissero scattate da cellulare, o con una macchina professionale ma in pessime condizioni di luce. Ecco perché la prima cosa da tenere presente è che chi scatta le foto deve fare bene il suo lavoro. Meglio, dunque, incaricare un professionista.
  •  Solo immagini di tua proprietà o utilizzabili: Fare i furbi alla lunga produce guai e multe. Mai rubare foto ad altri siti, e meno che mai ai competitors. Puoi sempre utilizzare pacchetti di free photos che spesso offrono ottime immagini per uso aziendale ma in ogni caso i prodotti in vendita dovranno essere fotografati dall’azienda. Se ciò non fosse possibile, chiedi al sito proprietario della foto che hai adocchiato la possibilità di un utilizzo gratuito o retribuito (dipende dalle regole copyright applicate).
  •  Il visual storytelling sui social: Facebook vi aiuterà di certo a potenziare il vostro marketing, ma anche a raccontare la storia della vostra azienda. In entrambi i casi è consigliabile produrre fotografie ad hoc, native per il social. Ok dunque al vestito in primo piano, ma anche ad una modella (non necessariamente professionista) che lo indossa per strada o in luoghi significativi, o ad una semplice poltrona dove appoggiarlo. Le foto del team una tantum sono gradite, soprattutto se non in posa e al lavoro. Ottime anche le foto scattate nei momenti di festa o nei backstage. In tal caso va bene anche un livello non propriamente professionale. Non dimenticare di fruttare a vostro vantaggio i social ad altro impatto visual, come Pinterest.
  • Coerenza: Le foto, così come le illustrazioni e tutto l’aspetto grafico, dovranno essere riconducibili ad uno stile unico e coerente con la mission aziendale. Mai scegliere sulla base di alterne impressioni o ispirazioni. È anche consigliabile tenere in considerazione colori e stile del logo, in occasione della scelta delle location interne o esterne.
  • Occhio alla SEO: Se non hai ancora scelto un’agenzia (o dei collaboratori professionisti) che curano la comunicazione compresa di SEO (Search engine optimization) sappi almeno che le foto vanno nominate in modo che gli algoritmi dei motori di ricerca le riconoscano e valorizzino (Es: NO img 67485.jpg, SI orologiodonna.jpg )

 L’esperienza di eShoppingAdvisor dimostra che la reputazione aziendale on line è essenziale, forse anche di più che per i negozi soltanto fisici.

 

Non a caso, a proposito di strategie legate alla reputazione degli shop on line, puoi scaricare gratuitamente  il nostro mini corso gratuito dal titolo “I 7 segreti per migliorare la reputazione del tuo ecommerce.

Volgi a tuo favore il passaparola dei clienti che parlano bene dei tuoi servizi e iscriviti gratuitamente alla nostra piattaforma di recensioni. Riuscirai a costruirti una visibilità con pochi ed essenziali passaggi.

 

0 commenti

Per poter inserire un commento devi essere registrato.   |   Effettua il login utente o eshop oppure registrati come utente o come eshop