E-commerce talks, strategie di ripresa Post-Covid: la storia di Yuool.it

Parola agli e-commerce: la ripartenza dopo il lockdown raccontata da chi la promuove ogni giorno attraverso il proprio negozio online

Durante il periodo di lockdown ti abbiamo presentato gli e-commerce più virtuosi all’interno della rubrica “E-commerce attivi contro il lockdown” per aggiornarti sui migliori negozi online attivi, nonostante la pandemia, con spedizioni e offerte dedicate.

Superata la crisi sanitaria, l’emergenza riguarda oggi la crisi economica. Come affrontarla e superarla? Se hai anche tu un e-commerce, in “E-commerce talks, strategie di ripresa Post-Covid” potrai leggere le interviste di eShoppingAdvisor ai manager degli e-commerce italiani più attivi nella fase di ripartenza, per scoprire le loro storie di successo e lasciarti ispirare da un eccellente e proficuo utilizzo della reputazione online.

È di stampo italiano il taglio imprenditoriale di Yuool IT, startup innovativa nata grazie a Stefano Aglietta, già noto nell’ambito del settore tessile italiano per il suo ruolo guida in Italfil, filatura biellese presente sul mercato da oltre 50 anni, e alla sua collaborazione con Yuool, azienda brasiliana specializzata nella produzione di scarpe in lana merino.

Questa settimana abbiamo incontrato Alessandra, e-commerce manager di Yuool. Continua a leggere per scoprire come Yuool ha ripreso a camminare dopo la pandemia!

eShoppingAdvisor ha collaudato una formula vincente che ti consente di trasformare le recensioni dei tuoi clienti in nuovi guadagni e incrementi delle vendite. Te ne parliamo nel dettaglio in questo articolo: “R. – C.R.E.A.: le cinque aree per creare il tuo posizionamento online a partire dalle recensioni

Yuool IT: la startup delle scarpe in lana merino mantiene il passo dopo il lockdown

 

Pedro, imprenditore e investitore con conoscenze nel mondo calzaturiero brasiliano, e Stefano, imprenditore tessile biellese: tutto parte da loro due. Come nasce Yuool?

L’avventura di YUOOL nasce da un colpo di fortuna che ha fatto sì che due imprenditori si incontrassero: Pedro, imprenditore e investitore con conoscenze nel mondo calzaturiero brasiliano, e Stefano, imprenditore tessile biellese. Pedro era alla ricerca di un tessuto di lana altamente performante, da applicare in una nicchia del mercato delle calzature ancora poco esplorata. Durante il suo viaggio in territorio biellese, Pedro ha sbagliato indirizzo e ha bussato per caso alla porta di Stefano, che ha subito saputo cogliere l’opportunità. Da quell’incontro è nato il progetto di Yuool ed è subito iniziata una lunga fase di studio e prototipia per riuscire a ottenere il miglior prodotto possibile. Il Brasile è stato il primo mercato a partire nell’inizio 2017 e ha raggiunto ora un grande successo. A novembre 2018 Yuool ha cominciato a vendere anche in Italia con l’obiettivo di espandersi in maniera strutturata in Europa nei prossimi mesi.

 

Il distretto tessile di Biella è tra i più produttivi del Paese e colonna portante del Made in Italy supportato da eShoppingAdvisor, in che modo la contaminazione con la filiera calzaturiera brasiliana ha giovato al vostro progetto? Potremmo definire il vostro brand “glocal”?

Yuool è un brand internazionale fin dalle sue origini. Nasce dall’unione di due filiere, quella tessile biellese e quella calzaturiera brasiliana. Yuool ha saputo fin dalla nascita mettere a fattor comune Il know how, l’esperienza e la tradizione di due mondi geograficamente molto distanti ma sotto diversi aspetti invece molto simili e al contempo adattarsi alle esigenze specifiche di ciascun mercato. La grande fortuna di Yuool sta proprio nella sua capacità di contaminazione. La richezza che si trae dal confronto continuo con mercati completamente diversi dal tuo è innestimabile, è una fonte di ispirazione per nuovi e continui esperimenti e ti permette di meglio comprendere determinate dinamiche.

 

Sappiamo che Biella è stata, insieme ad altre province piemontesi, tra le più colpite dalla pandemia Covid. Quali sono state le strategie di resistenza e quali sono quelle di ripartenza di Yuool?

Il tessile-moda è sicuramente uno dei settori che maggiormente ha risentito del blocco dei consumi a seguito della pandemia Covid. Fortunatamente, essendo Yuool un business nativo digitale, la nostra attività  non si è mai fermata neanche durante il periodo di lockdown. La nostra dimensione di start up, e dunque il nostro essere flessibili, ci hanno permesso di continuare a svolgere le nostre attività senza interruzioni pur nel rispetto di tutte le norme di sicurezza vigenti. Durante il periodo in cui tutti eravamo confinati a casa, abbiamo riflettuto su quella che era la nostra “missione”: il nostro scopo in Yuool è sempre stato quello di dare comfort alle persone, nel senso più ampio del termine. E allora abbiamo pensato di provare a farlo con quello che ci viene meglio, le nostre scarpe. Per questo motivo abbiamo creato, sia in Brasile che in Italia, una campagna per spingere a fare un regalo ai propri Cari, per far sentire la propria vicinanza a qualcuno che aveva bisogno di affetto e conforto in quel momento così particolare. L’iniziativa, nel mese di aprile, ha avuto un bel riscontro e ne siamo rimasti molto soddisfatti. La ripartenza non è stata facile, è vero che l’emergenza Covid ha aiutato a sdoganare gli acquisti online ma in Italia si incontra ancora molta resistenza ad acquistare senza prima aver toccato con mano il prodotto, soprattutto se si tratta di qualcosa di particolare come può essere una sneaker in lana merino. Per cercare di bypassare questa resistenza iniziale, da alcune settimane abbiamo attivato il servizio “Prova prima, paga dopo”, in questo modo il cliente ha la possibilità di provare la scarpa comodamente a casa e decidere se tenerla o restituirla, prima che l’importo venga addebitato sulla carta di credito. Spedizioni e resi restano, come sempre, gratuiti. Siamo convinti che Yuool sia una scarpa da provare, solo indossandola, infatti, si possono davvero apprezzare le sue caratteristiche di comfort e leggerezza.

 

Parliamo del prodotto: innovazione e tradizione in una scarpa comoda, perché acquistare Yuool?

Yuool nasce con la presunzione di essere la scarpa per tutti, per tutte le occasioni e per tutte le stagioni. Non importa quali siano i tuoi impegni nella giornata o i tuoi outfit, Yuool si abbina con tutto e tutti! La sua versalità è data dalla semplicità del suo design e dai materiali con cui è realizzata. In primis la lana merino, fibra naturale per eccellenza e usata fin dall’antichità per le sue innumerevoli proprietà. Lo speciale tessuto in lana merino rende Yuool una sneaker innovativa nel suo genere, estremamente confortevole, traspirante e termoregolante. Si può indossare anche senza calze ed è lavabile in lavatrice. La soletta invece è realizzata in viscoelastico, materiale usato nell’areospazionale che si plasma adattandosi alla conformazione di ogni piede, assicurando un appoggio stabile, sicuro e ultra soft. La suola è in gomma Eva ultra leggera e consente un effetto ‘senza peso’. Per rendere l’idea, un paio di Yuool pesa 500 grammi, la metà rispetto a una scarpa tradizionale.

 

Giugno è il mese Pride, sappiamo che Yuool ha sposato nella sua etica aziendale il valore di genderless, ponendosi come esempio per un mercato più inclusivo e senza barriere di genere sui prodotti. Da cosa nasce questa scelta?

Yuool è comfort e il comfort per noi è uno stile di vita: determina chi siamo, come lavoriamo, come ci relazioniamo con gli altri. In YUOOL comfort non vuol dire “prendersela comoda” ma “stare bene”. Stare bene con te stesso, con gli altri, e nelle diverse occasioni della giornata. Le nostre scarpe non sono solo estremamente comode, hanno l’ambizione di farti stare bene. Ecco perché, per noi, COMFORT racchiude in fondo tutti gli altri valori di YUOOL: INTRAPRENDENZA, GENDERLESS, MINIMAL.

 

 “Non è un paese per startup”, questo è quanto ancora sostiene qualcuno. Yuool, come eShoppingAdvisor, ha dimostrato che il Made in Italy non esclude un approccio innovativo: quanto è difficile in Italia fare innovazione di prodotto?

Da questo punto di vista possiamo dire di essere stati fortunati, le sinergie che abbiamo saputo e potuto creare con i nostri Partner oltre oceano ci hanno aiutato molto fin dall’inizio. Inoltre, per quanto riguarda nello specifico la realizzazione del tessuto e quindi la filiera tessile, abbiamo trovato, nel distretto biellese, delle aziende estremamente competenti e soprattutto molto aperte all’innovazione. Questo ci ha permesso di sperimentare/testare con facilità e ancora oggi fa sì che possiamo ricercare il miglioramento continuo.

 

Vogue, Il Sole 24ore e La Stampa sono solo alcune tra le grandi penne che hanno parlato di Yuool, in che modo credete che la reputazione abbia giovato al vostro business?

All’inizio, quando un brand è ancora sconosciuto, l’endorsment di firme di questo calibro sicuramente aiuta, non solo a farsi conoscere, ma soprattutto a crearsi una reputazione. In un secondo momento, i clienti e il passaparola diventano un elemento fondamentale. Come ci piace dire, un cliente soddisfatto è il nostro miglior influencer. Per questo motivo diamo ogni giorno il massimo per cercare di rispondere a tutte le domande che ci vengono poste e per cercare di supportare nel miglior modo possibile il cliente durante tutta la sua esperienza di acquisto. Ed è anche soprattutto dai feedback negati che noi impariamo come e dove migliorarci. La strada ovviamente è ancora lunga, siamo all’inizio dell’avventura ma lo spirito è sempre alto!

 

Conclusioni

Nella rubrica “E-commerce talks, strategie di ripresa Post-Covid”, online sul blog di eShoppingAdvisor ogni sabato affronteremo insieme ai migliori e-commerce manager italiani la fase di ripartenza dopo la pandemia ponendoci un obiettivo: accompagnare i piccoli e medi eshop verso una digitalizzazione economicamente sostenibile e semplice da implementare.

Utilizza le recensioni per costruire il tuo posizionamento online e usa la reputazione costruita per incrementare le tue vendite e raggiungere nuovi clienti. Inizia ora con eShoppingAdvisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto sul blog eShoppingAdvisor!