Le quattro migliori app per chi gestisce un ecommerce

Che gli smartphone e i tablet abbiano cambiato il destino dello shopping on line è oramai chiaro non solo agli addetti ai lavori, ma anche agli acquirenti.

Insieme all’evoluzione dei telefoni cellulari anche gli acquisti web su mobile sono vertiginosamente cresciuti: gli smartphone possiedono il grande vantaggio della leggerezza e offrono la possibilità di navigare e scrivere “in mobilità”; proprio per questo anche il concetto di accesso agli acquisti è molto cambiato.

Le riflessioni da fare sul tema mobile se si gestisce un ecommerce, sono almeno due:

  • 1    I negozi on line, e dunque le loro piattaforme (siti) di acquisto, non possono prescindere dalla usabilità e dalla leggibilità sui  device mobili.
  • 2    Anche lo strumento delle app si rivela vincente, non solo grazie al fatto che qualunque negozio digitale dotato di applicazione si guadagni un posto di riguardo sul desktop di un telefonino (Amazon ed Ebay insegnano), ma anche perché le app legate ai servizi fondamentali per il commercio digitale, come quello offerto dalla piattaforma o dalle statistiche di accesso, sono davvero molto utili.

Per questo motivo, noi di eShoppingAdvisor, piattaforma pubblica ed indipendente che ospita recensioni certificate e verificate “firmate” solo da reali clienti degli ecommerce, stavolta abbiamo scelto di segnalarti alcune dritte rispetto alle app più utili alla tua attività.

Prima di procedere, ti segnaliamo un interessante video di ScuolaEcommerce, che sottolinea come il 57% degli e-commerce abbia aumentato il proprio investimento in mobile nel 2016 e che in molti settori di vendita digitale, il traffico proveniente da cellulari e tablet, superi il 50% del traffico totale.

Le app per ecommerce: una questione di semplicità

Sino a pochi anni fa per tutti gli imprenditori digitali, puntare al sito mobile per l’azienda o addirittura alla realizzazione di un app personalizzata, era un lusso. Ora il contesto si è decisamente automatizzato ed alleggerito anche nei costi.

Il business è diventato più accessibile per i venditori e lo shopping più semplice per gli acquirenti.

La nostra prima segnalazione è legata a Shopify, nota e avanzata piattaforma che agevola la creazione degli eshop digitali grazie ai servizi a pagamento.

I founder di eShoppingAdvisor, Andrea Carboni e Andrea Ghiani, avevano già segnalato la piattaforma in questo post, spiegando che per chi inizia ad investire sugli ecommerce, sia “ necessario saper valutare piattaforme modulari quali Prestashop, Magento, Woocommerce – queste sono le più apprezzate in Italia- e Shopify”. 

Shopify Mobile è la app della piattaforma che consente all’ecommerce di interagire con i suoi clienti in un unico sito, sia attraverso la Rete, che in-store o anche attraverso i social media. Si possono sincronizzare ordini, prodotti e clienti in ogni canale di vendita e con la app Shopify Mobile questi passaggi diventano ancor più semplici.

Tramite una semplice app si possono acquisire pagamenti, compilare ordini, organizzare l’inventario della merce, osservare le metriche delle vendite e creare nuovi opzioni per i prodotti. In questo modo il gestore dell’ecommerce riceve le notifiche di una nuova vendita direttamente sul telefonino, mentre si trova fuori dall’ufficio per lavoro o in trasferta.

Una app consente di completare tutti i singoli passaggi dell’ordine e portarli a compimento.

I vantaggi sono molti: la certezza di avere sempre il negozio sotto controllo, la libertà di potersi spostare e assentarsi dall’ufficio, la sicurezza di verificare anche l’operato del proprio team.

L’app mobile di Shopify consente di rispondere ad eventuali contestazioni di addebito direttamente in-app, monitorare in diretta ciò che viene modificato nell’ inventario o anche soddisfare l’evasione degli ordini stessi.

La seconda app utilissima al tuo ecommerce che non dovrebbe mai mancare sul telefonino, è quella di Google Analytics.

Come sai, si tratta di un servizio gratuito creato dal gigante Google che consente di analizzare in maniera dettagliata, le statistiche sui visitatori di un sito. Con Google Analytics un webmaster o un esperto di marketing potrà di certo verificare la tipologia di accessi al vostro ecommerce. È però consigliabile che anche in veste di gestori o proprietari di un negozio digitale, sappiate decodificare le voci più importanti.

Si legge su Wikipedia:

Google Analytics è il servizio di statistiche più usato nel web, attualmente in uso presso circa il 57% dei 10.000 siti web più popolari. Un’altra analisi delle quote di mercato afferma che Google Analytics è utilizzato da circa il 49,95% del primo milione di siti web (per come vengono attualmente classificate da Alexa).

Sul sito è possibile monitorare i visitatori provenienti da tutte le fonti, siano essi motori di ricerca, siti referer o campagne a pagamento, il Display Advertising, le reti di Pay per click e l’email marketing, ma anche i collegamenti all’interno dei documenti PDF

Nello specifico, la app di Google Analytics ti aiuta a capire quali sezioni del tuo negozio ecommerce e quale aspetto della strategia di marketing generano il maggior numero di conversioni. Direttamente dal telefonino si potranno monitorare, ad esempio, le campagne pay-per-click (PPC) e le iscrizioni da piattaforme e motori di ricerca. Questa app gratuita è fondamentale per determinare una strategia di successo.

La app di Facebook è il nostro terzo asso nella manica

Spiegare perché Facebook sia indispensabile per chi gestisce un ecommerce forse è superfluo, ma non è detto che tu abbia già scaricato l’applicazione sul telefonino.

Come ormai appare chiaro, il social network è uno dei migliori strumenti a disposizione per migliorare la visibilità del marchio e rispondere rapidamente alle domande dei clienti sul Messenger (per molti negozi on line la messaggistica interna funge da customer care) . Con questa app, puoi facilmente offrire un servizio clienti online rispondendo ai commenti, siano essi negativi o positivi.

Il quarto asso: WordPress in versione app per chi va sempre di fretta

L’app WordPress è perfetta per i proprietari di e-commerce che sono costretti ad allontanarsi dall’ufficio oppure vogliono intervenire in eshop anche fuori dai normali orari di lavoro. Con la app è possibile aggiornare il sito web, inserire nuove foto e post sull’eventuale blog aziendale. È facilissima da usare anche per chi non è avvezzo a smanettare sul web.

In conclusione:

Il business online trabocca di applicazioni da scaricare in pochi secondi sul telefonino, tutte gratuite e soprattutto collegate ai servizi web essenziali per chi gestisce o promuove un eshop.

Anche nel saper gestire velocemente e con strumenti aggiornati i servizi del tuo ecommerce c’è in gioco la web reputation del tuo negozio digitale; per comprendere meglio quali sono i passaggi necessari scarica la nostra mini guida gratuita dal titolo:

 “I 7 segreti per migliorare la reputazione del tuo ecommerce“: Per richiederlo ora clicca Qui.

Essere sempre informati sulle novità del mondo ecommerce è utilissimo per migliorare il business: registrati gratuitamente ad eShoppingAdvisor ed iscriviti alle nostre newsletter per ricevere sempre il meglio delle notizie collegate agli eshop. Il nostro blog è di facile consultazione ( e i commenti sono sempre graditi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuto sul blog eShoppingAdvisor!